SERVIZI DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

Dove lo Butto

DOVE LO BUTTO?

Tutte le informazioni per
differenziare bene

QUANDO LO BUTTO?

I calendari di deposito per
utenze domestiche

Ritiro Ingonbranti

RITIRO INGOMBRANTI

Prenota il ritiro di rifiuti
ingombranti

RICHIEDI UN CARRELLATO

Quello che serve per iniziare
a differenziare

RISULTATI & QUANTITA’

 

i dati sulla raccolta dei rifiuti a Barletta

dati anno 2020

Raccolta
Differenziata

71%

Raccolta
Indifferenziata

29%

SERVIZI IN EVIDENZA

 

La Bar.S.A. S.p.A. operativamente provvede alla gestione dei servizi di base affidati dall'Amministrazione Comunale (e da eventuali terzi individuati direttamente sul mercato), assicurandone lo sviluppo in relazione alle evoluzioni normative

Bar.S.A. S.p.A.

Società di servizi

Bar. S.A S.p.A è stata costituita il 31 luglio 2000.

Dal 31/07/2014 il capitale sociale della Bar.S.A. S.p.A. risulta interamente posseduto dal Comune di Barletta. 

La società ha dapprima realizzato il processo di costruzione della sua identità nel rispetto delle indicazioni riportate nel Piano Industriale attuando il piano degli Investimenti e dotandosi di una adeguata organizzazione aziendale e, successivamente, ha avviato il suo progetto industriale.

Sono iniziati questa mattina i lavori di pulizia dell’immobile “A.U.S.L. BA/2” situato in via mons. Raffaele Dimiccoli nei pressi dell’incrocio tra via Marchisella e via don Michele Tatò. Lo stabile, da tempo abbandonato, era infestato da rampicanti e piante che con l’aumento della temperatura avevano raggiunto dimensioni consistenti.
Tale intervento straordinario di rimozione della vegetazione spontanea, disposto su impulso dell’Amministrazione comunale, è effettuato a partire da questa mattina dagli operatori di Bar.S.A. S.p.A..
«Da tempo coglievamo segnalazioni da parte dei residenti ed associazioni che evidenziavano lo stato di abbandono dell’edificio – interviene l’amministratore di Bar.S.A. S.p.A. avv. Michele Cianci. Abbiamo dunque inteso intervenire, assieme all’Amministrazione comunale, per sanare lo stato della vegetazione spontanea che insisteva sull’intera area. Non si tratta solo di una questione estetica ma di decoro: si tratta di una zona che potrebbe esser valorizzata e per questo invoco un maggior interesse. Prima ancora di sanare situazioni in abbandono dovremmo riflettere sull’inerzia che possa generarle – conclude Cianci».
«Si tratta di un intervento dovuto, su un’area da troppo tempo degradata – precisa l’assessore all’igiene urbana e servizi pubblici Ruggiero Passero - e non possiamo più fingere di non interessarci. Abbiamo dato ascolto ai residenti che da tempo ci segnalavano la questione non più procrastinabile. Spero che anche la politica possa compiere un’opportuna riflessione finalizzata a una completa riqualificazione di una zona con tante potenzialità. Questa città lo merita».
L’intervento proseguirà per una settimana fino alla completa rimozione delle piante infestanti.

Poderosa attività di pulizia spiagge a partire da questa notte a Barletta. Bar.S.A. S.p.A. interviene con i propri mezzi e uomini sugli arenili e sulle strade attinenti.
Inizia alle 4 di notte e proseguirà per più di una settimana l’attività di Bar.S.A. finalizzata alla pulizia delle spiagge e delle strade che insistono nelle vicinanze dei litorali. L'utilizzo di mezzi d'opera dedicati alle attività di fresatura, livellamento e setaccio degli arenili oltre alla rimozione di rifiuti comuni e detriti legnosi arriva in seguito ad una pianificata azione messa in campo, come di consueto, prima dell’apertura della stagione balneare.
«È in qualche modo rassicurante osservare questi mezzi in azione alle prime luci dell’alba – spiega l’amministratore di Bar.S.A. S.p.A. avv. Michele Cianci – perché mette in sicurezza e pulizia dei tratti simbolici della nostra costa. Andiamo incontro a numerose incognite per l’attività balneare in tutto lo Stato e Barletta non fa eccezione. Questo intervento vuole rappresentare un segnale di tranquillità in un momento storico davvero difficile. Ognuno faccia la sua parte per pulizia e decoro, i nostri operatori sono sempre professionali: Il lavoro svolto finora è eccellente e non merita che vada vanificato».
Allo stato attuale l’azione è stata svolta nei pressi della litoranea di Levante e sulla strada delle Salinelle per poi proseguire nei prossimi giorni.
«Barletta merita questa pulizia, per le proprie spiagge e per la sicurezza delle strade nelle strette vicinanze – conclude Cianci. Confido nei miei concittadini, per il turismo ma anche per amor proprio, che questa bellissima città rimanga pulita e riscopra sempre di più la sua vocazione turistica».

L'avv. Michele Cianci, in qualità di amministratore unico di Bar.S.A. Barletta Servizi Ambientali S.p.A., comunica che dal prossimo 1 giugno entreranno in servizio nove operatori ecologici a tempo pieno e indeterminato.

Ciò è stato deciso con deliberazione dell’amministratore unico nell’ambito dell’approvazione del nuovo Piano assunzionale 2020 – 2022 / Determinazioni anno 2020, in cui dopo le opportune premesse l’amministratore per l’appunto delibera:

1.    Di dichiarare che questa Società non ha personale in eccedenza ai sensi dell’art.25 del D.lgs. n°175 e s.m.i.;
2.    Di dare attuazione al Piano delle Assunzioni relativo al periodo 2020 – 2022, approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 98 del 22.05.2020 con particolare riferimento alle determinazioni in esso contenute relative all’anno 2020;
3.    Di procedere nei Servizi di Igiene Ambientale allo scorrimento della graduatoria di merito approvata con delibera dell’Amministratore Unico n. 92 del 03.12.2019, dalla posizione n.14 alla posizione n. 22;

«Un concorso tanto criticato l’anno passato, che poi fu preso come modello da altri enti analoghi al nostro, non ha ancora completato la sua forza propulsiva». L’amministratore unico avv. Michele Cianci interviene con vigore nell’evidenziare una buona notizia dal fronte dell’occupazione aziendale di Bar.S.A. S.p.A.

«Nel pieno rispetto delle leggi ho inteso continuare a scorrere la graduatoria di merito risultante dalle prove sostenute dai candidati – precisa Cianci – rispondendo alle esigenze occupazionali di Bar.S.A.. Continuiamo a seguire il piano che ci eravamo prefissi: in cinque mesi ci sono state ben 22 assunzioni e contiamo di scorrere ulteriormente la graduatoria sino al raggiungimento dei trenta previsti, entro un anno».

«La stella polare è e rimane il miglioramento costante dei nostri servizi – conclude l’amministratore - a tutto vantaggio di Barletta. In un momento di rinascita per tutta la nazione, vogliamo scrivere una piccola nota di speranza con nuove occupazioni nel nostro organico. Un grande abbraccio da parte mia e di tutta l’azienda a questi nuovi nove operatori. Sapranno fare bene: la motivazione è quella giusta».
   

Continua la bonifica del tratto di sbocco del canale Ciappetta-Camaggio nell’ambito di un’attività di manutenzione straordinaria a cura dell’Amministrazione comunale e di Bar.S.A. S.p.A.. Rimossi ultimi rifiuti ingombranti alla presenza del sindaco Cosimo Cannito, dell’autorità comunale e della dirigenza aziendale.

La questione ambientale del canale Ciappetta-Camaggio è spesso al centro delle attenzioni politiche, ambientali e cittadine. L’ormai famigerato corso d’acqua, spesso depositario di ogni genere di rifiuti “conferiti” abusivamente dalla più incivile delle utenze, termina in uno spiazzo fronte mare, che mostra uno dei più bei scorci della costa barlettana.

Stamattina, complice anche un robusto vento di maestrale che gonfiava le acque, lo spettacolo della riviera ha colpito tutti i presenti, mentre i mezzi di Bar.S.A. rimuovevano relitti, copertoni da camion e inerti vari. La pulizia che ne è risultata è indice del grande impegno profuso.

«Grazie all'intervento dell'amministrazione abbiamo provveduto a questa bonifica straordinaria – conferma l’amministratore unico di Bar.S.A. S.p.A. avv. Michele Cianci – perché vogliamo dare lustro a questa costa fantastica purtroppo maltrattata da tanta inciviltà. Abbiamo trovato copertoni e immondizia di ogni tipo, qui siamo oltre la mancanza del rispetto civico: questo è odio verso la propria città. Si tratta di panorami che potrebbero avere una valenza straordinaria».

«Il rumore della risacca, questo vento così sferzante, sono il migliore degli inviti a non deturpare questa bella area – precisa l’assessore all’Igiene urbana e servizi pubblici Ruggiero Passero - ed è inoltre opportuno rispettare il nostro grande patrimonio ambientale e tanto vorrei comunicare a tutti i barlettani. Non cediamo alla tentazione di una facile eliminazione di certi rifiuti, non prendiamo scorciatoie».

icoflag Segnalazioni
Segnalaci guasti o disservizi

icoscrivi Domande?
Scrivici una email

icoChiama 800 330 433 (num.verde)
0883 304 215