Barsa Video / 220 Views

SONO INGEGNERI, MA FANNO I NETTURBINI


LA STORIA DI ANDREA E GIUSEPPE FINISCE SU RAIUNO, IN DIRETTA NEL PROGRAMMA 'ITALIA SI' CONDOTTO DA MARCO LIORNI


Andrea Santoniccolo e Giuseppe Di Trani, i due ingegneri assunti come netturbini ad inizio anno, si raccontano in diretta su RAIUNO nella puntata di 'Italia si' in onda sabato 25 gennaio alle 16,40. I due ingegneri, laureatisi con il massimo del voti (Giuseppe ha conseguito anche la lode) saranno protagonisti nel programma di Marco Liorni che parla di storie, volti, emozioni delle persone comuni. Entrambi testimoniano il grande attaccamento ai valori della famiglia e del territorio, la loro voglia di lavorare ed il loro spirito di sacrificio , perche' - come loro stessi raccontano - i due hanno riposto nel cassetto le proprie ambizioni, decidendo di non abbandonare i loro cari e la loro terra. "Prima di essere ingegneri regolarmente iscritti all'Albo - dicono - siamo persone e vogliamo costruire una famiglia con le nostre compagne, qui nella terra dove siamo nati'. Uno dei due, Giuseppe Di Trani, 35 anni, racconta che dopo la laurea al Politecnico di Bari conseguita nel 2012 con 110 e lode aveva provato a lavorare nel settore per cui si era specializzato, ma con scarsi risultati. Aveva quindi ripiegato con ''piccoli lavoretti sempre precari, sempre sottopagati o addirittura gratis'': dal cameriere al commesso, dalla raccolta delle olive al falegname, per portare a casa nel migliore dei casi 800€ al mese". "Quando ho saputo del concorso da operatore ecologico - ha concluso il giovane ingegnere - ho voluto provarci e mi sono aggiudicato questo posto di lavoro da 1.200 euro al mese". Lo scorso 2 gennaio con i due ingegneri sono stati assunti nella  Barsa in totale 13 nuovi lavoratori, nove dei quali laureati, dopo una selezione di oltre 800 persone, al termine di un concorso che si è svolto nella massima trasparenza: nelle cinque prove superate da Andrea e Giuseppe - infatti - il loro titolo di studio non ha procurato loro alcun vantaggio, non dando luogo ad alcun punteggio. Prima di RAIUNO, anche il secondo canale della televisione di stato francese - oltre alla maggior parte delle televisioni e della stampa locale - ha dato risalto alla notizia. Secco e conciso il commento dell'amministratore unico della Barsa, avv.Michele Cianci: "purtroppo - ha detto - suscita grande clamore il fatto che laureati con il massimo dei voti decidano di lavorare come operatori ecologici, in un paese in cui ci ritroviamo alcuni ministri della Repubblica a malapena con un diploma".

icoflag Segnalazioni
Segnalaci guasti o disservizi

icoscrivi Domande?
Scrivici una email

icoChiama 800 330 433 (num.verde)
0883 304 215